Tè e reni

Secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, milioni di americani soffrono di una forma di disturbi renali che possono essere imbarazzanti, dolorosi o persino pericolosi per la vita. Per secoli, i praticanti della medicina popolare in Asia hanno usato tè verde e nero per trattare una varietà di condizioni, tra cui la malattia dei reni. La ricerca moderna mostra che i benefici del tè derivano da alti livelli di antiossidanti chiamati “polifenoli”, composti che combattono i danni da radicali liberi alle cellule nei reni e in tutto il corpo.

Tè e malattie renali diabetiche

Se hai il diabete, hai maggiori rischi per diverse complicazioni sanitarie, tra cui l’insufficienza renale. Uno studio sullo studio dei ratti pubblicato nel maggio 2004 negli “Annali di Nutrizione e Metabolismo” ha indagato gli antiossidanti del tè verde sui danni renali nei ratti diabetici. I ricercatori hanno scoperto che un prodotto di scarto cellulare causato da danno da radicali liberi è stato vicino al 150 per cento in più nei ratti diabetici che non hanno ricevuto estratti di tè verde a quelli che hanno fatto.

Cancro del tè e del rene

Uno studio di follow-up su pazienti iscritti a 13 studi che hanno coinvolto 800.000 ha esaminato se esistessero associazioni tra il caffè, il tè, il latte, la soda o il consumo di succo e il cancro delle cellule renali dei reni. Pubblicato nel “International Journal of Cancer” nel novembre 2007, lo studio ha scoperto che il consumo di caffè e tè potrebbe essere associato ad un rischio modestamente inferiore di tumore delle cellule renali. Questo è lontano da una cura. Se si dispone di un cancro ai reni, consultare prima il medico prima di bere il tè o di prendere integratori di tè.

Tè e immunosoppressori

Uno studio sugli animali pubblicato in “Ricerca farmacologica” nel gennaio 2005 ha scoperto che dare ai tamburi vertebrati dei topi impedisce la disfunzione renale dopo aver preso il tipo di farmaci immunosoppressori che un paziente di trapianto di organi umani deve prendere per evitare che il tuo corpo respinga il nuovo organo. Il tè verde può anche migliorare alcuni dei tuoi altri marcatori per una sana funzione renale, inclusi livelli di creatinina, azoto ureico del sangue, acido urico e escrezione di glucosio.

Pietre del tè e del rene

Una pietra di rene è una massa spesso dolorosa e solida composta da piccoli cristalli che si formano nel tuo rene a causa di infezioni, disidratazione o squilibri nutrizionali. Due studi distinti hanno studiato i potenziali vantaggi del tè nel prevenire la formazione di pietra, uno nelle donne e l’altro negli uomini. Lo studio sulle donne, parte degli 81.093 soggetti nello studio di salute degli infermieri a lungo termine, ha riportato nel 1998 gli “Annali della medicina interna” che il consumo di tè ha ridotto il rischio di calcoli renali dell’8 per cento. Lo studio sugli uomini, pubblicato nel “American Journal of Epidemiology” nel 1996, ha coinvolto 45.289 uomini e ha trovato bevitori di tè nel gruppo ha avuto un rischio ridotto del 16 per cento di formare pietre.