Statine contro il riso di lievito rosso

Secondo il rapporto sul rischio sanitario globale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del 2004, il colesterolo ad alto sangue è il sesto fattore di rischio principale per la morte a livello mondiale. Anche se le modifiche dietetiche e di stile di vita sono spesso raccomandate come terapia primaria per il colesterolo alto del sangue, farmaci spesso sono necessari per abbassare il colesterolo ad una gamma accettabile.

Statine: Panoramica

Le statine sono i farmaci di prima linea per abbassare il colesterolo nel sangue, specialmente il colesterolo LDL più aterogeno. In alcune persone, le statine possono anche aumentare i livelli di colesterolo HDL protetto dal cuore. Le statine funzionano inibendo HMG-CoA reduttasi, l’enzima che limita il tasso che rende il colesterolo nel fegato. Interferendo con la produzione di colesterolo, le statine possono rallentare un processo noto come aterosclerosi, un risultato patologico della formazione di placca nelle arterie che precede la maggior parte delle malattie cardiovascolari, tra cui l’ipertensione, l’ictus e l’attacco cardiaco.

Classi di statine

Le statine sono isolate da funghi, che utilizzano sentieri simili a quelli della sintesi del colesterolo per creare citochiletoni e pareti cellulari. Diverse statine sono state isolate da diverse specie di funghi, tra cui lovastatina, pravastatina, simvastatina, fluvastatina, atorvastatina e rosuvastatina. Tuttavia, non tutte le statine sono create uguali. Alcuni sono più potenti e possono essere assunti a dosi inferiori. E alcuni possono causare più effetti collaterali di altri. La simvastatina, ad esempio, è più probabile che provoca effetti collaterali a dosi più alte, soprattutto se combinata con farmaci per battito cardiaco irregolare.

Potenziali vantaggi delle statine

Oltre all’abbassamento del colesterolo, le statine sono state studiate per la protezione contro la perdita di ossa, nonché contro alcune forme di cancro, calcoli biliari e demenza. Ad esempio, in un’accademia americana di studi di chirurghi ortopedici, è stato riscontrato che l’uso delle statine è stato associato con una densità ossea aumentata e un rischio ridotto di fratture tra le donne anziane, anche se alcuni dei risultati dello studio esaminati erano meno favorevoli. E uno studio danese del 2010 pubblicato in “American Journal of Epidemiology” ha rilevato che l’uso a lungo termine delle statine è associato ad un rischio minore di calcoli biliari.

Riso di lievito rosso: panoramica

Il riso di lievito rosso viene fermentato con il ceppo di lievito Monascus purpureus. Il riso di lievito rosso è stato usato per secoli nei paesi asiatici come agente colorante alimentare e un farmaco per indigestione, diarrea e circolazione sanguigna. Nei paesi occidentali, gli integratori di lievito rosso vengono utilizzati come terapia alternativa per ridurre il colesterolo totale e il colesterolo LDL e aumentare i livelli di buon colesterolo HDL. Gli ingredienti attivi nel riso di lievito rosso sono gli stessi delle statine prescritte. Cholestin era una volta il più popolare integratore di lievito rosso venduto negli Stati Uniti, fino a quando non si trovava contenere lovastatin, una droga statina approvata dalla FDA. La FDA ha da allora considerato le droghe illegali non approvate con leganti contenenti statina. Ma a partire dal 2008 gli americani hanno speso 20 milioni di dollari per gli integratori di lievito rosso all’anno.

Problemi con il riso di lievito rosso

Uno studio appena rilasciato nel 25 ottobre 2010 del “Journal Archives of Internal Medicine” ha rilevato che un terzo dei prodotti di lievito rosso contengono citrinina, un composto potenzialmente tossico per i reni. Il lievito rosso contiene altri principi attivi statinici oltre alla lavastatina nota come monacolini, alcuni dei quali non sono stati isolati. Le quantità di ingredienti che riducono il colesterolo possono variare fino a 100 volte tra i diversi preparati di lievito rosso, con conseguenti effetti notevolmente divergenti con prodotti diversi.

L’elevata dose di statine può causare dolori muscolari e occasionalmente rhadomyolysis, una condizione in cui i muscoli si rompono e rilasciano proteine ​​dannose al rene nel flusso sanguigno. Questi effetti collaterali sono condivisi da integratori di lievito rosso. L’esaurimento del coenzima Q10, un fattore coinvolto nella produzione di energia nella cella, è ritenuto parzialmente responsabile degli effetti collaterali. La cointegrazione di CoQ10 può aiutare a prevenire il dolore muscolare, ma dovresti sempre consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi integratore. Sia da una statina o da un prodotto di lievito rosso, gli effetti collaterali variano tra gli individui e sono più comuni nelle persone anziane, femminili, con frammenti di corpo più piccoli e che hanno malattie renali o fegali sottostanti.

Effetti collaterali comuni condivisi da statine e riso di lievito rosso