I vantaggi di non mangiare carne

Sebbene non sia in grado di immaginare la rinuncia a bacon o cheeseburger, il passaggio a una dieta vegetale può avere vantaggi sanitari e nutrizionali. In molti casi, è possibile migliorare i fattori di rischio per una varietà di malattie e problemi di salute, riducendo semplicemente la quantità di carne che si mangia, anche se non si interrompe completamente.

Controllo del peso

Mangiare una dieta vegetariana offre diversi benefici per la salute, inclusi quelli associati al controllo del peso. Secondo L. Bellows, specialista alimentare e nutrizionale presso la Colorado State University Extension, perché mangiano una dieta vegetale, i vegetariani tendono a consumare meno calorie, meno grassi e hanno un indice di massa corporea inferiore. BMI è una stima dei livelli di grasso corporeo. Gli alimenti di origine animale, compresa la carne e prodotti lattiero-caseari, sono altamente grassi, soprattutto grassi saturi e colesterolo. Il grasso addizionale in questi alimenti non solo aumenta il consumo di calorie, elevano il rischio di malattie croniche.

Prevenzione delle malattie

Secondo il comitato dei medici per la medicina responsabile, la rinuncia alla carne può ridurre i rischi di cancro, malattie cardiache, ipertensione, diabete, calcoli renali, calcoli biliari e osteoporosi. Inoltre, Chooseapp.gov dalle note di USDA che mangiare più frutta e verdura possono ridurre i rischi di colesterolo alto, attacchi cardiaci e ictus. La diminuzione di tali fattori di rischio è in parte dovuta all’assunzione di colesterolo inferiore, in quanto gli alimenti a base di piante sono privi di colesterolo e i prodotti lattiero-caseari tendono ad essere più bassi nel colesterolo rispetto alla carne.

Benefici economici

Mangiare meno prodotti a base di carne o rimuoverli completamente dalla vostra dieta a favore di sostituti vegetali possono risparmiare da qualche centesimo al pasto a centinaia di dollari al mese oltre a tagliare i costi di produzione alimentare. Secondo il dottor Patricia Muir, Dipartimento di Botanica e patologia vegetale dell’Oregon State University, per produrre 2.000 calorie di carne bovina – il necessario calorico giornaliero per una persona – una mucca deve consumare 20.000 calorie di mais. La proteina è una componente nutrizionale importante della carne. Muir riferisce che i bovini producono 19 chilogrammi di proteine ​​per acro all’anno. Se i prodotti di soia fanno parte della vostra dieta vegetariana, stai aumentando i benefici economici di non consumare la carne, perché le soia producono 200 chilogrammi di proteine ​​all’anno. Anche se la proteina di soia richiede un cibo di grano per fornire gli aminoacidi mancanti che la rendono una proteina completa, stai riducendo i costi di produzione alimentare.

Vantaggi ecologici

Le diete vegetali offrono anche maggiori benefici per l’ambiente rispetto alle diete che includono carne. “Il New York Times” ha riportato nel 2007 che Gidon Eshel, ricercatore presso il Bard College, ha scoperto che le diete vegetariane utilizzano circa un metro e mezzo meno di biossido di carbonio all’anno rispetto alle diete tipiche della carne. Le carni ei prodotti a base di carne, nonché i metodi utilizzati per la loro trasformazione, generano più inquinamento e richiedono maggiori risorse rispetto ai metodi di produzione dei prodotti a base di piante. Quindi, il vegetarianismo può essere una scelta ecologica, economica e sanitaria.

Ci sono diverse varietà di diete vegetariane, come i vegani che non mangiano prodotti animali, i vegetariani lacto, le cui diete comprendono prodotti lattiero-caseari, ma non carne, pollame, pesce o uova e vegetariani parziali che pesano o pollame. Il mantenimento di un adeguato equilibrio nutrizionale comporta la conoscenza delle carenze nutrizionali nella scelta della dieta. Se sei un vegan – un vegetariano totale – non puoi ottenere calcio dalla tua dieta. Consumando verdure ad elevato contenuto di calcio, come broccoli, cavoli e collardi, possono contribuire a correggere questo squilibrio nutrizionale. La vostra dieta può anche essere carente in quantità sufficienti di vitamine D e K. Gli alimenti che forniscono quantità più elevate di questi nutrienti includono verdure a foglia verde e cibi forti come latte di soia, latte di riso, succo d’arancia organico e cereali, Harvard Health Publications raccomanda supplementi di vitamina D2 , Secondo Harvard Health Publications.

Una dieta vegetariana è più salutare quando è equilibrata e comprende le porzioni giornaliere di tutti i principali gruppi alimentari, tra cui frutta, verdure, proteine ​​magre, cereali e prodotti lattiero-caseari. Prima di effettuare il passaggio a una dieta senza carne, parlare con il medico o un dietista registrato su come soddisfare tutte le vostre esigenze nutrizionali, soprattutto se si tratta di una condizione cronica di salute o di altre restrizioni dietetiche.

Sfide nutrizionali

considerazioni