Fumo e assorbimento di vitamina

Come risultato del fumo, il corpo non solo assorbe le tossine, ma perde i nutrienti. Poiché il fumo interferisce con l’assorbimento di vitamine e minerali vitali, le carenze possono svilupparsi. Le carenze di vitamine creano o esacerbano alcuni dei principali problemi di salute che i fumatori smettono di rischiare. Un approccio efficace per evitare le carenze vitaminiche è smettere di fumare. Se non è pronto a smettere, gli integratori vitaminici possono aiutare a prevenire le carenze pericolose. Un medico ti può provare per le carenze vitaminiche e prescrivere i dosaggi corretti di vitamina.

Calcio

Il fumo interferisce con l’assorbimento del calcio, che è essenziale per la costruzione di nuove ossa. L’assorbimento di calcio diminuito, combinato con un ridotto assorbimento della vitamina D e una circolazione sanguigna impedita, accelera la perdita ossea, con conseguente aumento del rischio di osteoporosi, fratture ossee e dolore. Anche se non fumano, l’esposizione da parte dei bambini e dei giovani adulti al fumo secondario aumenta il rischio di una bassa crescita ossea.

Vitamina D

Il fumo provoca il malassorbimento della vitamina D. Sebbene in genere associato all’assunzione di calcio, le ossa forti richiedono anche la vitamina D. La vitamina D è necessaria per il corpo per assorbire il calcio dall’intestino in modo che il tuo corpo possa metabolizzarlo. Senza la vitamina D sufficiente, le ossa crescono fragili e deboli e più suscettibili alla frattura e all’osteoporosi. Altri sintomi di carenza di vitamina D includono dolori muscolari e debolezza.

Vitamina C

Non solo il fumo diminuisce l’assorbimento della vitamina C, aumenta anche i requisiti del corpo per la vitamina C del 30 percento e produce quindi una carenza comune tra i fumatori. Sintomi di carenza di vitamina C includono stanchezza, depressione, eruzione cutanea e alito cattivo. La vitamina C promuove la guarigione di infezioni e ferite. Senza abbastanza vitamina C, i fumatori tendono a richiedere tempi di recupero più lunghi da interventi chirurgici, malattie e ferite e rischiano maggiori complicazioni delle loro lesioni e infezioni.

Ferro

Poiché la vitamina C è necessaria per la produzione di cellule del sangue e l’assorbimento del ferro, portando ad una carenza di ferro residua. Il ferro è un elemento chiave nella produzione di globuli rossi. La diminuzione del numero di cellule sanguigne sane porta ad una condizione chiamata anemia di carenza di vitamine. Sintomi di anemia di carenza di vitamine includono stanchezza, diarrea, debolezza muscolare, irritabilità, confusione e dimenticanza.

Vitamina A

Alcuni studi hanno trovato carenza di vitamina A nei soggetti che fumano. La carenza di vitamina A può provocare il declino della vista e lo sviluppo di gravi condizioni di occhio. La carenza di vitamina A è anche associata a disfunzioni respiratorie, tra cui iperattività delle vie aeree o spasmi, e una diminuzione delle densità di alveoli e denso dell’alveolare. I danni agli alveoli, che assorbono l’ossigeno dai polmoni nel corpo e rilasciano l’anidride carbonica dal corpo, influenzano la capacità del fumatore di respirare.