Effetti collaterali di troppi aminoacidi

Gli amminoacidi ottenuti attraverso la vostra dieta sono di solito sicuri, ma dopo una dieta ad alta proteina per lungo tempo potrebbe causare un problema. Gli effetti collaterali non sono comuni quando prendono integratori di aminoacidi, ma diversi aminoacidi individuali portano un rischio più elevato. Se siete in gravidanza, prendete farmaci o siete stati diagnosticati con diabete, malattie renali o malattie epatiche, parlare con il medico per essere sicuri che gli integratori sono sicuri per te.

Metabolismo dell’azoto

Il corpo ha la capacità di separare gli aminoacidi nelle loro componenti. Questa ripartizione si verifica naturalmente quando una parte – l’amino gruppo – è necessaria per produrre nuovi amminoacidi. Un’altra parte dell’amminoacido può essere convertita in glucosio e utilizzata per l’energia. L’amino gruppo contiene l’azoto, che esiste sotto forma di ammoniaca dopo che è scomparsa dall’aminoacido originale. Questa ammoniaca tossica deve essere rimossa dal corpo, quindi si lega con un altro aminoacido, quindi va al fegato. Il fegato lo trasforma in urea e lo invia ai reni per l’eliminazione nell’urina.

Impatto sui reni

I reni aiutano a regolare l’equilibrio acido-base del corpo. Alcuni amminoacidi sono acidi, mentre altri sono basici, ma la proteina dietetica esercita un effetto acido generale. Quando una dieta ad alta proteina è la fonte di eccesso di aminoacidi, fa reni i reni per mantenere l’equilibrio: se si ottengono troppi amminoacidi, vengono divisi e eliminati perché il corpo non li conserva per il futuro uso. Poi aumentano i livelli di ammoniaca e urea, che costringe i reni a filtrare più sangue. Per questo motivo, le persone con malattie renali croniche seguono di norma una dieta a basso contenuto proteico per alleviare lo stress sui reni. Se hai una storia di calcoli renali dell’acido urico, una dieta ad alta proteina può aumentare il rischio di sviluppare più pietre nel Futuro, rapporti PubMed Health.

Effetti collaterali di aminoacidi

L’arginina può causare disturbi gastrointestinali, come gonfiori, dolori addominali e diarrea. Potrebbe anche aumentare il rischio di gotta e portare ad una caduta malsana della pressione sanguigna. Gli integratori di arginina possono influenzare significativamente i livelli di potassio nelle persone con malattie renali, afferma MedlinePlus. L’elevata assunzione di metionina può aumentare i livelli ematici di un altro aminoacido, omocisteina. Troppo l’omocisteina danneggia i vasi sanguigni e può aumentare il rischio di coaguli di sangue, nota FamilyDoctor.org. Gli amminoacidi ramificati-leucina, isoleucina e valina vengono trasportati nel cervello utilizzando lo stesso percorso del triptofano amminoacido . Di conseguenza, competono per l’accesso a un numero limitato di trasportatori. Quando i supplementi causano livelli elevati di sangue di amminoacidi ramificati, meno triptofano entra nel cervello. Poiché il triptofano viene utilizzato per produrre la serotonina, è possibile avere successivamente livelli più bassi di serotonina che regolano l’umore e il sonno.

Dieta ad alta proteina

Alcuni dei rischi associati ad alto consumo di aminoacidi provengono dalla dieta ad alta proteina che le fornisce. Sostituire carboidrati con proteine ​​può portare ad uno squilibrio nutrizionale perché carboidrati complessi, come fagioli e cereali integrali, sono confezionati con fibre, vitamine e minerali. Mentre le proteine ​​vengono digerite, il corpo diventa più acido e può togliere il calcio dalle ossa Per compensare l’acidità. Una dieta ad alta proteina che dura solo poche settimane non è probabile che indebolire le ossa, ma l’impatto sul lungo termine potrebbe essere più grave, suggerisce la Harvard School of Public Health. Ulteriori ricerche sono necessarie per capire esattamente come una dieta ad alta proteina influenza la salute delle ossa.