Effetti a lungo termine di sollevamento pesi sul cervello

Secondo un articolo del numero di marzo 2006 del giornale “Obesity”, l’attività fisica e l’esercizio fisico volontario possono influire favorevolmente sulla plasticità del cervello agevolando i processi neurogenerativi, neuroadattivi e neuroprotettivi. “Ciò significa che l’esercizio fornisce al cervello la continua capacità di Crea nuove connessioni tra i neuroni per facilitare l’apprendimento, il pensiero critico e la memoria.In questo articolo si afferma che l’esercizio fisico migliora la capacità di adattamento del cervello che “ha implicazioni per la prevenzione e il trattamento dell’obesità, del cancro, della depressione, Invecchiamento e disturbi neurologici come la malattia di Parkinson, la demenza di Alzheimer, l’ictus ischemico e il danno della testa e del midollo spinale.

Il sollevamento del peso è diverso da altri esercizi?

L’esercizio cardiorespiratorio o aerobico è un’attività fisica che è sostenuta e eseguita ad un’intensità che richiede grandi quantità di ossigeno per soddisfare le esigenze energetiche dei polmoni e del cuore. Esempi di esercizi “cardio” sono nuotare, fare jogging, passeggiare e utilizzare una macchina da canottaggio. In alternativa, il sollevamento pesi richiede brevi esplosioni intense di esercizio fisico che non richiedono ossigeno. I pesi di sollevamento sono considerati un’attività “anaerobica” perché durante l’atto di sollevare un bilanciere pesante, i muscoli hanno bisogno di molto di più dell’ossigeno. Al contrario, generano altre sostanze metaboliche come l’acido lattico per realizzare un sollevatore. Mentre sono immagazzinati e la glicemia, come i grassi, vengono consumati durante l’attività aerobica, la fosfocreatina e il glucosio muscolare vengono utilizzati come carburante durante il sollevamento pesi.

Sollevamento del peso e il cervello

La letteratura sugli effetti a lungo termine del sollevamento del peso sul cervello sembra essere scarsa, anche se c’è molto scritto sugli effetti dell’uso di steroidi a lungo termine sul cervello. Gli steroidi sono ormoni che alcuni sollevatori di peso utilizzano per migliorare le prestazioni e la massa muscolare. Tuttavia, la ricerca sugli effetti del sollevamento pesi su vari sistemi fisiologici del corpo può essere trovato, con alcuni implicano che il sollevamento pesi può avere benefici a lungo termine sulla massa ossea piuttosto che sul cervello. Secondo uno studio pubblicato nell’edizione del giugno 2000 di “Ricerca Neurologica”, la velocità del flusso sanguigno cerebrale ha causato la pressione arteriosa nel cervello fino a 450/380 mmHg. Gli autori affermano che “lesioni catastrofiche del cervello come ictus, emorragia cerebrale, emorragia subarachnoide, emorragia retinica e distacco retinico sono stati associati con il sollevamento del peso”.

Sollevamento del peso e donne anziane

Un articolo pubblicato nell’edizione del 25 gennaio 2010 del “The New York Times” discute uno studio a Vancouver General Hospital che coinvolge donne anziane e l’effetto della formazione di forza sulla funzione del cervello. I ricercatori hanno scoperto che le donne anziane di età compresa tra i 65 ei 77 anni che hanno eseguito una o due ore di allenamento con le manopole e le macchine a peso ogni settimana hanno sperimentato un miglioramento cognitivo di un anno dopo. Sono stati assegnati esami sperimentando le proprie capacità esecutive e pianificate prima dello studio e ancora un anno dopo, dopo aver intrapreso un sollevamento pesi e altre attività di formazione di resistenza. I risultati hanno mostrato che hanno superato i test dopo un anno di esecuzione di questi esercizi.

Sollevamento del peso e depressione

La neuroscienza ha dimostrato che l’esercizio fisico regolare, indipendentemente dal fatto che sia a piedi oa sollevare il peso, sembra aumentare la produzione di serotonina nel cervello. Correlata con la depressione, la serotonina è anche responsabile dell’umore, dell’appetito e del sonno. Quando esistono insufficienti quantità di serotonina nel cervello, tutti questi componenti fisiologici e mentali sono influenzati negativamente. Il sollevamento del peso e altri esercizi generano il rilascio delle endorfine nel cervello, che fungono da analgesico e contribuiscono a questa sensazione di “buona sensazione” dopo un allenamento, denominato “l’ipotesi di monoammina”, che include la produzione di dopamina e la serotonina e Endorfine, questi vantaggi sembrano essere un vantaggioso effetto a lungo termine di sollevamento del peso sul cervello, purché il sollevamento pesi non comporti l’uso di steroidi. Gli steroidi sono noti per indurre tendenze aggressive negli individui che li usano.